Maison Anselmet

La storia della Maison Anselmet non è legata alla nascita dell’azienda nel 2001, ma è una testimonianza tramandata da generazioni di uomini che hanno legato la loro vita alla terra e ai suoi frutti: è una storia di passione, fatica, lavoro, è la vita della famiglia Anselmet. La prima traccia certa di un viticoltore Anselmet è nel 1585 attraverso un contratto di acquisto di un vigneto a Villeneuve. Da allora, la passione di fare il vino si è tramandata di generazione in generazione, fino alla fine degli anni settanta.
Nel 1978 Renato Anselmet, padre di Giorgio, decise di continuare la tradizione di famiglia, ma di iniziare a produrre vino non solo per il proprio consumo personale, gettando così le basi per quella che sarebbe diventata in pochi anni una delle più importanti e stimate aziende vinicole della Valle d’Aosta: Maison Anselmet. Anno dopo anno, le viti sono state selezionate, la superficie dei vigneti si è ampliata e la produzione è aumentata in termini di quantità e qualità. Sono state introdotte innovazioni tecniche e tecnologiche, sono state fatte scelte coraggiose che hanno trasformato una piccola azienda in un punto di riferimento per la viticoltura, non solo in Valle d’ Aosta. Dalle 70 bottiglie imbottigliate da Renato nel 1978 con etichette realizzate dalle stesse mani che lavoravano la vigna, Giorgio ha superato le 70.000 bottiglie nel 2008. Nel campo della produzione, invece, grazie anche ai preziosi consigli e agli appassionati suggerimenti di Beppe Caviola, regna la tecnologia: niente fronzoli, ma tutto ciò che serve per ottimizzare procedure e lavoro. E la collaborazione con Beppe continua, con grande soddisfazione, e porta risultati sempre più confortanti.

Visualizzazione del risultato

Entra in lista d'attesa Ti informeremo quando il prodotto sarà di nuovo disponibile.